Blog‎ > ‎

FVG Pride transfrontaliero: una bella festa

pubblicato 5 set 2021, 07:43 da Loris Tissino   [ aggiornato in data 8 set 2021, 00:41 ]
Ieri abbiamo partecipato, insieme agli amici del Circolo di Trieste, all'FVG Pride "Sconfiniamo i diritti" che si è tenuto a Gorizia e Nova Gorica. È stata una bella festa, il mattino con il nostro gazebo in Piazza Vittoria, dove abbiamo potuto conversare con diverse persone interessate alla nostra associazione e ai suoi obiettivi, e il pomeriggio con il nostro striscione «Aboliamo il concordato» lungo le vie della città.

Gazebo all'FVG pride
Il gazebo in Piazza Vittoria

Striscione che per alcuni momenti abbiamo avuto il piacere di vedere sostenuto anche dal consigliere regionale Furio Honsell, già rettore dell'Università di Udine e sindaco di quella città, e dal deputato PD Alessandro Zan, primo firmatario del disegno di legge di contrasto dell'omotransfobia.

Il sostegno di Furio Honsell
Il sostegno di Furio Honsell


Il sostegno di Alessandro Zan
Il sostegno di Alessandro Zan


La nostra posizione è stata sostenuta anche dal gruppo di Cristiani LGBT in cammino, che volentieri si è affiancato a noi per un tratto di percorso.

Cristiani LGBT
Cristiani LGBT

Perché sì, è bene ricordarlo, essere religiosi non significa essere contrari alla laicità, ed essere per la laicità non significa essere contrari alle religioni. Le rivendicazioni di laicità sono richieste volte ad evitare i privilegi, come quello dei crocefissi nei luoghi pubblici la cui abolizione era giustamente tra gli obiettivi del Pride, considerata una "provocazione" dal Sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna.

Al confine con la Slovenia
Al confine con la Slovenia

In Piazza della Transalpina, a Nova Gorica
In Piazza della Transalpina, a Nova Gorica

Loris Tissino
Circolo Uaar di Pordenone