Viaggio nel Paese dell'omofobia


image.png   Arcigay Friuli

Comunicato stampa
27 maggio 2019
[con aggiornamento delle ore 17.50]

VIAGGIO NEL PAESE DELL'OMOFOBIA
FRANCESCO GNERRE E SIMONE ALLIVA OSPITI IL PROSSIMO 29 MAGGIO A PORDENONE
PER PARLARE DELLA SITUAZIONE LGBTI IN ITALIA

A Pordenone si parlerà di omofobia. L’occasione è data dall’incontro “Viaggio nel Paese dell’omofobia” (mercoledì 29 maggio alle 20.30 presso la saletta Degan della Biblioteca Comunale), organizzato nel contesto di un fitto calendario di iniziative diffuse su tutto il territorio regionale che culmineranno nell’FVG Pride di Trieste sabato 8 giugno.

A fare il punto sulla situazione LGBTI in Italia saranno Francesco Gnerre, saggista, e Simone Alliva, giornalista. Gnerre è autore dei due libri L'eroe negato. Omosessualità e letteratura nel Novecento italiano e La biblioteca ritrovata. Percorsi di lettura gay nel mondo contemporaneo. Alliva ha curato l’inchiesta 2019, l’Italia è omofoba pubblicata dal settimanale L’Espresso nel febbraio di quest'anno. Scopo dell’incontro, moderato da Valentina Gasparet, giornalista e operatrice culturale, è di fare un percorso di approfondimento sul tema dell’omofobia in Italia tra passato e presente.
A proporre l’iniziativa sono l’associazione Arcigay Friuli, il Circolo di Pordenone dell’Uaar e il Comitato Friuli Venezia Giulia Pride.

«Sarà un’occasione di grande interesse per approfondire un argomento di notevole rilevanza, che si pone fra cultura e società – ricorda Nacho Quintana Vergara, presidente di Arcigay Friuli – Crediamo inoltre che le istituzioni del territorio, in quanto volte a rappresentare i/le cittadini/e stessi/e, abbiano un ruolo chiave nella discussione dell'argomento proposto e speriamo che esse, partecipando a questo dibattito, possano mandare un importante ed univoco segnale di crescita comune, volto al superamento delle discriminazioni, purtroppo ancora in atto. Per questo motivo abbiamo sollecitato il patrocinio del Comune di Pordenone, sollecito che al giorno d’oggi non ha ottenuto una risposta ufficiale, così come non l’ha ottenuto in precedenza la richiesta di esporre la bandiera rainbow nel palazzo comunale in occasione della Giornata mondiale contro l’omo-bi-transfobia lo scorso 17 maggio.»

«Per questo motivo abbiamo appreso con piacere, nel tardo pomeriggio di oggi [lunedì 27 maggio] che il Comune di Pordenone ha concesso il proprio patrocinio all'evento – prosegue Quintana Vergara – e confidiamo che questo preluda ad una proficua collaborazione per il futuro, ad esempio con l'esposizione della bandiera rainbow dal palazzo comunale in occasione della Giornata mondiale contro l’omo-bi-transfobia del prossimo anno o per iniziative legate a queste tematiche da realizzarsi in ambito educativo e scolastico.»

Approfondimenti


Evento Facebook: