Il circolo Uaar e le considerazioni del sindaco sul cartello "Pro LGBTQ" alla Lozer

Comunicato stampa
10 giugno 2022

IL CIRCOLO UAAR DI PORDENONE
E LE CONSIDERAZIONI DEL SINDACO SUL CARTELLO "PRO LGBTQ" ALLA LOZER

Con un post sul proprio blog e il rilancio sui canali social, il Circolo cittadino dell'Uaar ha ripreso e commentato le parole del Sindaco di Pordenone Alessandro Ciriani in merito alla vicenda del cartello "Pro LGBTQ" alla scuola media Lozer di Torre.

Nel testo, a firma della vice-coordinatrice del Circolo, Anna Piva, viene posta la domanda: «Se un semplice cartello può portare a una reazione così dura, cosa dovrebbero dire le vittime di omofobia quando vengono bullizzate? O quando sentono o leggono parole di sdegno al solo sentirsi nominare?»

Il post dell'associazione degli atei e degli agnostici si conclude con questa riflessione: «La sessualità non è frutto di opinioni né di educazione impartita dall'esterno (etero e omosessuale che sia). Un genitore può avere un'opinione sulla sessualità, ma questa non modifica quella dei propri figli, in nessun caso. Quello che si può modificare è il nostro modo di rapportarci agli altri e alle innumerevoli diversità che compongono il genere umano, ma possiamo farlo solo conoscendole e confrontandoci con esse, e questo fin da ragazzi.»