Darwin Day‎ > ‎Darwin Day 2019‎ > ‎

Cellule staminali e terapie cellulari

Cellule staminali e terapie cellulari

Montereale Valcellina, Palazzo Toffoli
Sabato 16 febbraio, ore 17.00, nell'ambito del Darwin Day

Cellule staminali e terapie cellulari
Nuove frontiere della ricerca in campo medico

Conferenza di Mario Mazzucato, responsabile della Struttura per il trattamento di cellule staminali per le terapie cellulari del CRO
Introduzione di Chiara Sartori, divulgatrice scientifica

Al C.R.O. di Aviano, sotto la Direzione del dottor Mario Mazzucato, gruppi di ricercatori partecipano a linee di ricerca internazionali per la modellizzazione di risposte cellulari a trattamenti farmacologici mirati nella terapia dei tumori. Lo studio di come interagiscono le
cellule è la chiave delle nuove frontiere della ricerca contro il cancro.
Le cellule di ogni organismo sono costantemente impegnate a comunicare fra loro per mantenere gli equilibri necessari.
Gran parte della comunicazione cellulare avviene su due livelli intrecciati tra loro: tramite il rilascio di piccole proteine, che vanno a legarsi ad altre proteine (dette recettori) che si trovano sulla membrana di altre cellule e la fluidodinamica dei liquidi intercellulari.
Questa comunicazione coordina le attività tra più tipi di cellule rendendo possibili processi complessi come la risposta immunitaria, la crescita e l'omeostasi. D'altro canto, difetti di comunicazione fra cellula e cellula sono implicati nello sviluppo del cancro, delle malattie autoimmuni e metaboliche, nel rischio di trombosi.

Una delle sfide è legata all'utilizzo di terapie cellulari con tecnologia CAR-T. L’obiettivo è riuscire a sostituire i farmaci chemioterapici con cellule del sistema immunitario con tecnologia CAR-T — Chimeric Antigen Receptor (CAR)-engineered T cell.
Queste terapie si basano sulla ingegnerizzazione di normali cellule ematiche, i linfociti T, che modificate geneticamente vengono istruite a riconoscere e legare cellule tumorali ed eliminarle in maniera selettiva. L’ingegnerizzazione dei linfociti T “armati” con tecnologia CAR può avvenire solo in strutture ad alta specializzazione e in ambienti sofisticati, le fabbriche di cellule o Cell Factory.

Aggiornamento post-evento

Introduzione di Chiara Sartori
Introduzione di Chiara Sartori, divulgatrice scientifica.

Mario Mazzucato
L'intervento del dottor Mario Mazzucato.

Pubblico in sala
Il pubblico in sala.

Pubblico
Il pubblico in sala.